work        about     

https://mediterraneabiennial.org/

EX CORPORE _OSTENSIO

Mediterranea19 | San Marino
13 May - 31 October 2021



Photomontage of the installation

Ostensio is a billposting campaign diffused throughout San Marino's highway's sides: the arterial road which connects the country but, at the same time, cuts off pedestrian traffic and polarises meeting places for citizens. The posted representations are extracted from gay pornographic sources, which lose their semantic referents using enlargements and abstractions: the contacts' index appears only. Through fragments spread along the road, an intermittent collective body imprinted in the place's unconscious memory. The campaign is conceived as a site-specific work and assumes different formats: from 70x100 cm to 300x600 cm. The intensity of the posters' presence and the images' position varies every month, thus giving the collective body the possibility of assuming a liquid, syncopated and evolving form. The project works with posting periods, places of intensity and pauses, as a geographical score of intimates contacts.

Il lavoro consiste in una campagna di affissione lungo il territorio di San Marino, in particolare ai lati della superstrada: l’arteria di collegamento che recide la viabilità pedonale e polarizza i luoghi di ritrovo dei cittadini. Le rappresentazioni che vengono affisse sono estratte dall’immaginario pornografico gay che, attraverso un processo di ingrandimento ed astrazione, perdono il referente semantico lasciando apparire solo l’indice di un contatto. Per mezzo di frammenti, diffusi lungo l’arteria stradale, viene a costituirsi un corpo collettivo intermittente che nel tempo si imprime nella memoria inconscia del luogo. La campagna è pensata come opera site-specific, ed assume diversi formati: dal 70x100 cm al 300x600 cm. L’intensità della presenza dei manifesti e la posizione delle immagini varia ogni mese, dando così la possibilità al corpo collettivo di assumere una forma liquida, sincopata e in divenire. Il progetto si compone di tempi di affissione e luoghi di permanenza con un variare di intensità e di pause, come una partitura di geografie del contatto intimo.



Photomontage of the installation